Statistiche accessi

IN PRIMO PIANO
MIT engineers 3-D-print stretchy mesh, with customized patterns designed to be flexible yet strong, for use in ankle and knee braces
 
MIT | 28.06.2019
Image credit: Felice Frankel

ULTIMI ARTICOLI    Tutti gli ARTICOLI

ORGANI ARTIFICIALI
Un innovativo materiale biocompatibile, in grado di mimare la contrazione del cuore umano, potrebbe rappresentare il primo passo verso un prototipo di un muscolo cardiaco artificiale
27.05.2019

Testo dell’articolo

VALUTAZIONE COMPUTAZIONALE
Disturbi dello spettro autistico: un approccio computazionale con tecniche di Visione Artificiale e Deep Learning consente ora di effettuare un’analisi quantitativa delle espressioni facciali
29.11.2018

Testo dell’articolo

NEUROTECNOLOGIE
Un nuovo sistema di stimolazione elettrica del midollo spinale consente a tre pazienti paraplegici di recuperare parzialmente la deambulazione mediante il controllo dei muscoli delle gambe
17.11.2018

Testo dell’articolo

HIGHLIGHTS    Tutti gli HIGHLIGHTS

EPFL’s Blue Brain Project releases first-ever digital 3D mouse brain cell atlas
 
EPFL | 28.11.2018
Image credit: BBP/EPFL

A new hydrogel that naturally adheres to soft tissue like cartilage and the meniscus
 
EPFL | 21.11.2018
Image credit: 2018 EPFL
ULTIME NEWS   |   Tutte le NEWS
Mini sensore nel cervello per rilevare l’attività elettrica
24.10.2018 – Ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) hanno sviluppato un dispositivo elettronico di pochi millimetri in grado di monitorare, con sufficiente precisione, l’attività elettrica nel cervello o la luce emessa da proteine ​​luminescenti. Descritto su Nature Biomedical Engineering in Wireless resonant circuits for the minimally invasive sensing of biophysical processes in magnetic resonance imaging, il sensore può rilevare i segnali elettromagnetici emessi dai tessuti cerebrali, e consiste in una minuscola antenna radio che, diversamente dalla MRI nella quale essa è all’interno di uno scanner, può essere impiantata direttamente nel cervello.
Image credit: Dr. Kai-Hung Fung

Cornea biostampata in 3D da cellule staminali umane
10.07.2018 – Un team di ricercatori inglesi è riuscito a biostampare in 3D una cornea artificiale utilizzando un bio-inchiostro ottenuto da un mix di cellule staminali umane, provenienti dalla cornea sana di un donatore, addizionato con alginato (un gel derivato dalle alghe) e collagene. Presentato su Experimental Eye Research in 3D bioprinting of a corneal stroma equivalent, il risultato potrebbe concorrere a rispondere alla crescente domanda di trapianti corneali. (Image credit: RENDIA.COM)

Tecnologie per la diagnostica Interventi, terapie e cure Tessuti e organi artificiali
Ingegneria bionica Robotica biomedica Biomodelli computa-zionali

PERSONE ED EVENTI IN EVIDENZA

A Simona Crea, ricercatrice dell’Istituto di Biorobotica della SSSUP, il Premio Internazionale “Leonardo da Vinci” per la ricerca sulla robotica indossabile
 
Scuola Sant’Anna di Pisa | 23.05.2019

The flagship project Surgent of University Medicine Zurich sets new standards on precision surgery, in part thanks to holographic navigation
 
ETH Zürich | 29.11.2018

INGEGNERIA IN VIDEO    Tutti i VIDEO

UAB Medicine | Robotic-Assisted Surgery
Video credit: The University of Alabama at Birmingham (UAB)

PUBBLICAZIONI DI RICERCA SEGNALATE

Design of a Prototype for Vision Prosthesis
International Journal of Biomedical and Clinical Engineering (2018), DOI: 10.4018/IJBCE.2018070101

Abstract

Electrical spinal cord stimulation must preserve proprioception to enable locomotion in humans with spinal cord injury
Nature Neuroscience (2018), DOI: 10.1038/s41593-018-0262-6

Abstract

Wireless resonant circuits for the minimally invasive sensing of biophysical processes in magnetic resonance imaging
Nature Biomedical Engineering (2018), DOI: 10.1038/s41551-018-0309-8

Abstract